Skip to main content

Registrazione Webinar del 23/09/2021 in collaborazione con Ascom Vicenza.
In basso troverai le Risposte ai quesiti emersi durante l’incontro.

QUESITI EMERSI DURANTE L’INCONTRO ON LINE

forse mi sono perso la data di attivazione del green pass per chi fa due dosi di vaccino (pfeizer ad es.); quindi già con la prima dose il green pass si attiva?

La Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione (prima dose) viene generata automaticamente dalla Piattaforma nazionale-DGC dopo 12 giorni dalla somministrazione ed è valida dal 15° giorno dal vaccino fino alla data della seconda dose.

La Certificazione dopo la seconda dose verrà rilasciata entro 24/48 ore dalla seconda somministrazione e sarà valida per 12 mesi.

Tutti coloro che dopo l’infezione COVID-19 hanno fatto una dose di vaccino entro l’anno dall’esordio della malattia (cioè dalla data del tampone molecolare positivo) riceveranno una nuova Certificazione valida per 12 mesi dalla data di somministrazione della prima dose di vaccino. La nuova Certificazione è in sostituzione di quella eventualmente già ricevuta con indicazione a completare il ciclo vaccinale con una seconda dose.

– in diversi greenpass c’è inserita una durata di 9 mesi come mai?

A partire dal 19 settembre 2021, la validità delle Certificazioni verdi Covid-19 già emesse per completamento del ciclo vaccinale verrà automaticamente portata a 12 mesi dalla Piattaforma nazionale DGC. L’App di verifica applicherà i nuovi criteri di validità semplicemente leggendo il QR Code, che non cambierà, anche se nella certificazione vi è ancora scritto “Validità in Italia: 9 mesi”. Per un breve periodo transitorio dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della Legge di conversione del Decreto legge 105 del 2021, anche le nuove Certificazioni potrebbero riportare scritto “Validità in Italia: 9 mesi”, ma saranno comunque valide 12 mesi.

Il committente può verificare il greenpass dei suoi appaltatori? anche se non sono suoi dipendenti ma accedono in un suo cantiere? i corrieri esterni che accedono al magazzino per il carico della merce devono avere il green pass?

Certamente.

Facendo il controllo la mattina in entrata come fa il datore di lavoro ad avere la certezza che tutti i GP restino validi per tutte le ore di lavoro?

Il datore di lavoro non può averne alcuna certezza: è onere del lavoratore (che può essere oggetto di controlli a campione o da parte della pubblica autorità anche dopo l’inizio del lavoro) comunicare di essere privo di GP per evitare pesanti sanzioni amministrative e disciplinari.

Gli esentati dalla campagna vaccinale, devono comunque possedere il green pass (da tampone)?

Non è chiaro se per questa loro esenzione avranno un GP (soluzione preferibile) o se dovranno esibire la certificazione medica.

Il dipendente comunica all’ingresso di non avere il green pass, sarà assente ingiustificato, in questo caso non è prevista la sanzione? la sanzione sarà prevista quando?

Se il dipendente comunica di essere privo di GP ovvero si verifica l’assenza del GP all’accesso al lavoro non avrà sanzioni ma sarà considerato assente ingiustificato (senza retribuzione). Se invece verrà sorpreso sul luogo di lavoro senza GP sarà passibile di sanzioni amministrative e disciplinari.

Oltre la retribuzione ed altri emolumenti vengono sospesi anche i contributi INPS?

Si.

Il medico del lavoro che effettuerà le visite mediche presso la Ns sede, deve possedere il green pass? se non lo possiede lo devo mandare via?

Si a entrambe le domande.

Va tenuto registro dei controlli eseguiti? Se volontariamente il lavoratore ci consegna il certificato vaccinale in modo da non dover fare il controllo tutti i giorni è possibile?

Attualmente sembra non si possa tenere alcuna registrazione dei controlli eseguiti e di conseguenza non è possibile conservare i GP dei lavoratori neppure col loro consenso ma attendiamo chiarimenti.

Non mi è chiaro, per Rappresentanti o altre figure, come fornitori ad esempio, l’azienda ha l’obbligo di controllare i green pass?

Si.

i titolari di azienda hanno l’obbligo del green pass?

Si, se vi lavorano.

Per lo smart working? possono lavorare da casa eventualmente fino al 31/12?

Lo smart worker dovrà possedere ed esibire il GP quando si rechi in azienda o in altro luogo di lavoro. Non fintanto che resta nella sua abitazione. In ogni caso lo smart working non può essere utilizzato allo scopo di eludere l’obbligo di green pass.

il delegato alla verifica deve avere un incarico ufficiale?

Si.