FORMAZIONE SPAZI CONFINATI

Destinatari

I destinatari del corso sono tutte quelle aziende, singoli professionisti e operatori che si trovano a lavorare in ambienti e spazi confinati o sospetti di inquinamento, siano essi Responsabili delle imprese committenti, Datori di lavoro, Preposti, Lavoratori, RSPP e ASPP

Durata (n°ore)

8 ore

Presentazione

Per spazio confinato si intende “uno spazio circoscritto in cui il pericolo di infortunio grave o morte è molto elevato, a causa della presenza di sostanze, agenti chimici pericolosi o condizioni di pericolo”.
Secondo quanto stabilito dal D. Lgs. 81/08, datore di lavoro e personale che operano in ambienti sospetti di inquinamento o confinati sono obbligati a ricevere un’adeguata formazione e addestramento. Qualsiasi attività lavorativa nel settore degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati può essere svolta unicamente da imprese o lavoratori autonomi qualificati in ragione del possesso di specifiche competenze, formazione, informazione, addestramento e procedure di sicurezza adeguati al rischio delle attività da svolgere.
Il percorso formativo comprende sia una parte teorica sia una parte pratica;

I corsi di lavori in spazi confinati hanno una durata di 8 ore e scadenza quinquennale, sono sviluppati in due diverse parti:

  • una prima parte di teoria e normativa, nel corso della quale vengono affrontati argomenti come l’individuazione dei fattori di rischio, le misure di sicurezza da adottare, eccetera;
  • una seconda parte pratica per imparare a utilizzare in modo corretto le attrezzature specifiche per gli ambienti confinati (ventilazione forzata, misurazione dei gas, ecc.), e le protezioni delle vie respiratorie (maschera con filtri, respiratori isolanti).

Per l’aggiornamento della formazione è necessario frequentare l’Aggiornamento Spazi Confinati della durata di 4 ore.

Principali argomenti del corso

Parte teorica (8 ore)
  • Patto d’aula
  • Test di ingresso
  • Definizioni e caratteristiche ed esempi di “Spazi Confinati”
  • Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 (art. 66 – Allegato IV)
  • P.R. n. 177/2011
  • Obblighi dei soggetti responsabili
  • Principali ruoli e mansioni
  • Documentazione e moduli obbligatori
  • Check list per ingresso in spazi confinati e moduli
  • Principali Rischi e Pericoli
  • Anossia, gas, fumi, vapori, liquidi, rischio incendio ed esplosione, polvere, microclima, claustrofobia, caduta dall’alto …
  • Principali ruoli e mansioni
  • Misure di prevenzione e protezione
  • Addestramento all’utilizzo dei DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALI APVR e DPI di III categoria (Uso, tipologia e filtri)
  • Addestramento all’utilizzo di Rilevatori gas e atmosfere esplosive
  • La sicurezza della scena e del soccorritore aziendale
  • La chiamata d’emergenza
  • La valutazione dell’infortunato
  • BLS
  • Utilizzo dei Presidi (Ked, Pettine..)
  • Gestione di un Emergenza con tecniche di primo soccorso (in caso di incendio/esplosione, anossia, presenza di gas tossici, recupero infortunato)
Parte pratica
  • Accesso “sicuro” in spazi confinati
  • Utilizzo dei Presidi e DPI
  • Principali manovre d’emergenza
  • Gestione di un Emergenza con tecniche di primo soccorso
  • I partecipanti possono prendere appunti sulle varie attrezzature dotati di Check list
  • Realizzazione di uno scenario, comprensivo di emergenza sanitaria, in cui i partecipanti prendono parte con ruoli differenti, adottando procedure e risorse strumentali apprese nei moduli precedenti.
  • Gli altri corsisti sono osservatori e valutano in base ad una Check list
  • Il docente valuta l’operato dei partecipanti attraverso la Check list

Ti supportiamo a 360°

Per maggiori informazioni e per essere contattato compila il modulo sottostante: